Fabio di agostini, lato 2021